Immigrazione: due continenti, due approcci

Incredibile! Da entrambi i continenti si sentono gli stessi argomenti (anche se con differenze sostanziali) riguardo al problema dell immigrazione. In USA durante la campagna elettorale per la presidenza, il dibattito è infuocato rispetto alla proposta di un candidato repubblicano, Trump, che vuole mettere fuori più di 11,5 milioni di immigrati clandestini e costruire un… Continua a leggere

Condividi

Ci manca la destra

Mai come ora possiamo affermare candidamente che la destra italiana sia una formazione “sinistrata”. Nel senso che come la sinistra anni ’90 è ridotta a piccole o piccolissime formazioni, nessuna abbastanza autorevole da chiamare a raccolta un numero consistente di elettori e a cui manca un partito guida. La fine politica di Berlusconi ha lasciato… Continua a leggere

Condividi

Popper: una società aperta

Mercoledì 9 settembre, Angela Merkel intervenendo al Bundestag sull’eccezionalità dell’ondata migratoria, ha usato le parole “società aperta” per indicare l’idea e il ruolo che la Germania incarna in tempi in cui le politiche di accoglienza dei paesi sono messe a dura prova. Di fronte alla magnanima svolta tedesca di sospendere il trattato di Dublino per… Continua a leggere

Condividi

Siria: il nuovo fronte russo

La Russia apre un altro fronte. La prepotente difesa dei propri interessi e delle proprie ambizioni nazionalistiche la porta stavolta in Siria, a difesa dell’ “amico”Assad. E ciò, dopo la querelle ucraina, la porta nuovamente a urtare con l’Occidente, Stati Uniti in testa, che Assad proprio non lo possono vedere. Si tratta di una guerra… Continua a leggere

Condividi

Expo: il pianeta ha bisogno dell’uomo

Per poter esprimere una valutazione sull’Expo di Milano 2015, occorre prima di tutto visitarlo e poi vedere da quale punto di vista approcciare. Il mio, di approccio, è stato semplice, ho cercato di comprendere come il tema, oggetto della Esposizione Universale, fosse stato messo in pratica, ovvero come fosse realizzato all’interno dei padiglioni presenti. Ho… Continua a leggere

Condividi

Blocco dei migranti in Ungheria

La diaspora dei migranti si arricchisce di un nuovo capitolo. Stavolta altrove, sulla terraferma quantomeno, senza il rischio di affogare o venir speronati. Traffico sospeso martedì nella stazione ferroviaria di Budapest chiusa a causa dell’arrivo di treni con a bordo centinaia di migranti diretti verso Austria e Germania. Nel primo pomeriggio la polizia ha anche… Continua a leggere

Condividi