Governo: la volata finale

Dal primo giorno di consultazioni, il 4 aprile scorso, il Presidente della Repubblica ha concesso ai partiti qualsiasi possibilità di approfondire il confronto per raggiungere questo obiettivo. E ieri, di fronte alla richiesta di Movimento 5 stelle e Lega di poter contare su altre 24 ore per verificare ancora una volta se esistano i presupposti per un accordo,… Continua a leggere

Condividi

Il risultato

Come, purtroppo, dal mio articolo precedente, tutto si è avverato come descritto con il voto del 4 marzo. Il mio “Sperem” si è realizzato solo per il dato che il centrodestra ha vinto.

Condividi

Elezioni 2018

Tra pochi giorni si vota per la Camera dei Deputati, il senato e in alcune regioni (vedi Lazio), precisamente il 4 marzo, una sola giornata e 3 schede (dove ci sono le regionali).

Condividi

ELEZIONI 2018, NOVITA’ E CANDIDATI

Il fil rouge sembrano essere le occhiaie. Quelle del segretario Matteo Renziche ha tirato le quattro mattino, in Direzione, prima di chiudere (o quasi) le liste del Pd, quelle di Silvio Berlusconi impegnato in una estenuante non- stop che dura da lunedì e non è ancora finita per ricavare posti ai “suoi” vincendo le resistenze della nomenklatura azzurra.

Condividi

M5S TRAVOLTO DALLA BUFERA RIMBORSOPOLI

Dall’inizio della legislatura a dicembre 2017 si apprende che i parlamentari M5s hanno avuto più di 50 milioni di rimborsi. Lo rivela Panorama nel numero in edicola domani 15 febbraio. Il settimanale ha passato in rassegna i costi degli eletti del M5S da inizio legislatura.

Condividi

L’INDIPENDENZA CATALANA

Il mese di novembre risulta essere decisivi per capire quello che succederà con la crisi nsts in Catalogna lo scorso ottobre, precisamente il giorno in cui si è tenuto il referendum sull’indipendenza, che venne considerato illegale dal governo spagnolo. Sono infatti previsti appuntamenti importanti sia nel Parlamento catalano che in quello spagnolo. A fine ottobre… Continua a leggere

Condividi

LEGGE ELETTORALE: LE NOVITA’

Da lunedì riprende lo scontro sul Rosatellum. Non ci sono voti segreti, ma i 4 partiti dell’accordo ovvero Pd, Ap, Fi e Lega che vogliono fare presto per anticipare le Regionali in sicilia e la sessione di bilancio. Ma blindare il testo potrebbe essere controproducente per svariati motivi.

Condividi

GERMANIA ED USA: E’ GELO TOTALE

Con le ultime critiche della cancelliera tedesca, Angela Merkel, che aveva detto che non si potrà più fare affidamento sugli Stati Uniti, si aspettava solo la risposta del presidente Donald Trump, che ha alzato il tono dello battibecco tra Washington e Berlino, inedito nella storia recente delle relazioni tra i due Paesi dopo gli anni… Continua a leggere

Condividi