“CHE PENA”

Oramai raggiungo i 50 anni il prossimo giugno (ahime!), e pensavo di aver visto tutto o almeno molto nella vita politica di questo Paese, ma come diceva il grande Eduardo “gli esami non finiscono mai”. Infatti la nomina di Lino Banfi (grande attore e personaggio dello spettacolo italiano di prima ma anche di oggi) all’Unesco,… Continua a leggere

“SI RIPARTE”

Se questo è l’inizio dell’anno per quanto ci riguarda, si vede un percorso grigio. Siamo riusciti a vedere i nostri “2” vertici politici impegnati a farsi pubblicità in qualunque modo, ai fini della loro campagna elettorale all’europee. Questo è evidente, per esempio, con l’uscita (direi ridicola!) del boom economico, quando invece tutti i nostri istituti… Continua a leggere

La Pietas

In questi giorni leggiamo di ampi battiti sullo sbarco di 49 migranti a bordo della nave Sea Watch. dopo ovviamente aver ribadito la totale assenza delle Istituzioni Europee, ancora una volta per l’Italia è in un caso di immigrazione di profughi sulle nostre coste, abbiamo in questo caso  l’appello ”straordinario” del Papa. Ora qualcosa penso… Continua a leggere

2019

Che anno che ci aspetta? La vera domanda di noi italiani è proprio questa, e si fa sempre più impellente  ogni giorno che passa, visto quello che succede sia in Europa che in Italia. A livello economico non si capisce se sarà un anno stabile ( per dire un anno senza traumi ) o un… Continua a leggere

IL NUOVO ANNO

Speriamo con il nuovo anno che il Santo Natale ci abbia regalato qualche pasticca, non solo di cioccolato, ma soprattutto di saggezza e responsabilità. Perché dico questo? Per un motivo chiaro e trasparente di fronte a noi; l’Italia ha bisogno di una nuova classe dirigente saggia e responsabile, soprattutto nell’attuale contesto economico e internazionale. Quello… Continua a leggere

Il Governo

Dopo 90 giorni di crisi istituzionale, e dopo aver messo anche in difficoltà il Quirinale (cosa mai vista e da biasimare totalmente senza se e senza ma), abbiamo avuto la notizia che il “parto” era finito.

Governo: la volata finale

Dal primo giorno di consultazioni, il 4 aprile scorso, il Presidente della Repubblica ha concesso ai partiti qualsiasi possibilità di approfondire il confronto per raggiungere questo obiettivo. E ieri, di fronte alla richiesta di Movimento 5 stelle e Lega di poter contare su altre 24 ore per verificare ancora una volta se esistano i presupposti per un accordo,… Continua a leggere

Il risultato

Come, purtroppo, dal mio articolo precedente, tutto si è avverato come descritto con il voto del 4 marzo. Il mio “Sperem” si è realizzato solo per il dato che il centrodestra ha vinto.