2017 come opportunità

La sconfitta del sì al referendum potrebbe aprire scenari imprevisti sia in senso positivo che negativo. Il mondo non si sbilancia, tende a sdrammatizzare, ma ci osserva con attenzione, pronto a intervenire. Lo spread per ora è sotto controllo e i leader internazionali si complimentano con Renzi e il suo tentativo andato a vuoto. Del… Continua a leggere

accordo nucleare iran

Accordo sul nucleare

Nella sua ultima uscita sull’accordo per il nucleare iraniano sembra dare un colpo al cerchio e un altro alla botte. Obama ha ribadito come l’alternativa all’accordo con l’Iran sarebbe stata la guerra visto che senza le ispezioni rimarrebbe solo la possibilità dell’uso della forza militare. Netanyahu ovviamente non concorda, ritendendo forse a torto forse a ragione,… Continua a leggere

franz_170_200

ULTIMA CHIAMATA

Incredibile quello che abbiamo visto e quello che stiamo vedendo. 1) Il buon Enrico Letta è stato trattato male (troppo male), per quanto non aveva fatto niente di eccezionale; non si è rispettato neanche il decoro istituzionale. 2) Il PD (cosiddetto democratico) ha defenestrato un suo leader da Chigi e ne ha messo uno Nuovo: Renzi. Non… Continua a leggere

Renzi, Letta, Alfano

Avanti un altro

Renzi scalza Letta Renzi cala il tris e, complice il “croupier” Napolitano, che serve le carte a suo piacimento e del complice nascosto Berlusconi, che passa con carte ottime in mano, diventa contemporaneamente Sindaco di Firenze, Segretario del Partito Democratico e presidente del Consiglio, alla faccia del tanto sbandierato – a sinistra – divieto di… Continua a leggere

ucraina2

L’ Ucraina e il mal di pancia di Putin

L’Ucraina da anni spaccata in due tra pulsioni conservative di collocazione a est e innovative d’emancipazione che la spingerebbero diritta in Ue è a un punto di svolta. Putin è ora alle prese con diversi problemi esterni che per forza di cose si ripercuotono sulla gestione interna: terrorismo, complicata gestione delle Olimpiadi invernali a Sochi,… Continua a leggere