IL NUOVO ANNO

L’anno passato è stato terribile per tutti in ogni parte del mondo e per noi italiani lo è stato ancora di più.

Si ancora di più perché abbiamo sperimentato prima di tutti (dopo la Cina) cosa voleva dire la pandemia!

Infatti prima di tutti abbiamo messo in campo le prime procedure di contrasto al Covid-19, scoprendo gli enormi sacrifici e soprattutto i dolori che tutto questo comporta.

Il mio pensiero va in primis alle famiglie che hanno perso i propri cari in maniera terribile, in solitudine e senza dare neanche l’ultimo saluto.

Immagini terribili quelle che abbiamo visto con i camion militari dal Nord Italia che portavano via le bare;

Penso infatti che questa sia stata una vera guerra, pensando anche ai problemi economici delle famiglie e delle aziende in generale, che ha portato a seguire questa pandemia.

Ora bisogna guardare al futuro con la speranza di vedere ricostruita l’Italia, nelle economie delle singole famiglie e delle imprese, soprattutto con il nuovo piano Europeo.

Forse l’unica nota positiva di questa terribile pandemia e proprio una “nuova” Europa, che ha saputo rispondere alle esigenze dei propri cittadini in maniera rapida e concreta.

Con profonda emozione dopo tutto questo, auguro a ogni famiglia gli auguri più affettuosi e sentiti di buon Natale e di un anno nuovo che possa portare un po’ di serenità a ognuno di noi.

Franz Turchi

Condividi