Ora di Trump

La sorpresa di un trionfo totale Trump sfonda di prepotenza la fatidica quota 270, colora il Congresso di “repubblicano” e ricaccia Hillary all’angolo. L’opinione pubblica resta perplessa, parte del mondo esulta, parte si interroga. La mazzata subita dal candidato democratico, data da tutti vincente annunciata sulla base dei sondaggi, è stata talmente sonora che ha… Continua a leggere

Condividi

Trump o Clinton?

La campagna elettorale per le presidenziali americane rappresenta il confronto serrato tra due opposte weltanschauung, due modi di intendere gli Usa in patria e nel mondo La dicotomia, vera e propria idiosincrasia dell’uno – Trump – per l’altra – Clinton – è palese e ne è fedele espressione l’indole antitetica dei due personaggi. Il primo, caustico,… Continua a leggere

Condividi

Obama a Cuba

L’insidia di un disgelo Il 21 e il 22 Marzo 2016 si è svolta la storica visita del Presidente degli Stati Uniti d’America, Barack Obama, a Cuba. Dopo 50 anni di ostilità, il disgelo ha inizio, anche se l’embargo sull’isola non è stato ancora eliminato del tutto: il Congresso Usa reclama dapprima il rispetto dei… Continua a leggere

Condividi

Siria: virtual ceasefire

Dal titolo pare si tratti di un gioco per Playstation. È la realtà Scattato il cessate il fuoco, alla mezzanotte di venerdì 26 febbraio, le parti in causa hanno iniziato a violarlo. Con l’eccezione della Russia, che ha comunicato di aver bloccato tutte le operazioni in Siria, e formalmente degli Stati Uniti, che sono intervenuti contro l’Isis… Continua a leggere

Condividi

Bomba nordcoreana: condanna globale

La Corea del Nord rinnova la propria sfida al mondo con ulteriori test nucleari. I più preoccupati sono i vicini, dalla Corea del Sud al Giappone, ma anche gli Stati Uniti, l’Ue e la Russia. Il Consiglio di sicurezza dell’Onu, convocato d’urgenza, ha approvato una risoluzione di condanna unanime e si dice pronto al varo di… Continua a leggere

Condividi

Russia-Turchia e la politica biforcuta

Pur non essendo quel che gli indiani americani solevano definire “viso pallido”, Barak Obama prosegue nella propria politica “biforcuta” di guerra a chiacchiere contro terrorismo internazionale e boicottaggio – diretto e indiretto – di chi il terrorismo punta a sconfiggerlo combattendo. Il presidente americano persevera nella sua ormai disvelata strategia di far combattere ad altri… Continua a leggere

Condividi

Il Medioriente dopo Obama

Neanche i più inveterati complottisti di area repubblicana avrebbero potuto immaginare che il “Change” promesso da Barack Hussein Obama avrebbe portato in soli otto anni la politica mediorentale degli Stati Uniti d’America così lontano da dove l’avevano lasciata sessanta anni di governi di Washington. La gestione della crisi della Casa Bianca seguente all’attentato di Parigi… Continua a leggere

Condividi

Il nemico alle porte

La Francia e tutto il mondo civile piange il massacro di Parigi. La ferocia tutt’altro che folle dell’Isis ha raggiunto l’Europa ancora una volta ma in modo devastante. Non più mirando un nemico preciso ma facendo, per l’ennesima volta, un miracolo mediatico. L’epoca delle torri, delle stazioni o di qualsiasi posto presidiato appare superato mentre… Continua a leggere

Condividi

USA 2016: i dibattiti

Tra un dibattito e un altro, si sta consumando l’ennesima elezione USA, dopo l’era Obama. Infatti oramai le truppe sono schierate e incominciano i dibattiti, per ora riservati a squadre, i repubblicani e quindi i democratici, e  prendono corpo i temi e le personalità sul campo. Da una parte la squadra dell’attuale amministrazione, dopo aver… Continua a leggere

Condividi

Papa d’America

Dopo Cuba, Papa Bergoglio è volato negli Stati Uniti (23-27 Settembre 2015) portando con sé tutta la sua impronta sud americana, tutta la sua vicinanza a temi particolari, tutta la sua solidarietà con chi lotta ogni giorno per il suo pane quotidiano, contro la divisione del globo tra un nord ricco e un sud povero,… Continua a leggere

Condividi