PRIMARIE PD: TORNA RENZI

Vittoria netta di Matteo Renzi alle primarie del Partito Democratico. Sarà dunque di nuovo lui a guidare il partito alle future elezioni come candidato Premier. Battuti con un margine di percentuale altissimo Andrea Orlandi e Michele Emiliano. Matteo Renzi ha ottenuto infatti il 70% dei voti ai danni di Orlando (19,5%) ed Emiliano (10,5%) ma… Continua a leggere

Condividi

Referendum: le ragioni del SI

Le ragioni per il sì ci sarebbero e sono ben visibili ad un’attenta analisi sine ira et studio Soprattutto depoliticizzando la questione, facendone un affare esclusivamente costituzionale, pratico, depurandolo da ogni tentazione di polemica politica e strumentale. La modifica proposta, quantunque perfettibile e relativamente soft, non può destare perlomeno viva curiosità e interesse sano per… Continua a leggere

Condividi

Appuntamento al 4 dicembre

Referendum costituzionale Finalmente ci siamo: abbiamo il giorno. Dopo un lungo e travagliato parto, si è deciso di sottoporre agli italiani il quesito referendario che confermi o bocci la riforma costituzionale voluta fortemente da Renzi, il 4 dicembre. Questo ulteriore slittamento, ci “regala” altri due mesi di campagna elettorale vera e propria, in cui il… Continua a leggere

Condividi

Unioni civili, stop ai capricci

Continuano le polemiche per le unioni civili, giuste si ma quando servono realmente Oggi giorno in Italia si parla di “unioni civili” senza sapere il reale significato di questo termine giuridico, che, se si analizza in maniera corretta ed imparziale queste due parole assumono un significato interessante, di fatti si definiscono unioni civili tutte quelle forme di… Continua a leggere

Condividi

Un borghese piccolo piccolo

Marino sfiduciato dal partito democratico La querelle sulla permanenza del Professor Marino sullo scranno più alto del Campidoglio sembrava oramai senza fine e per settimane abbiamo dovuto assistere allo stillicidio di notizie riguardo le sue possibili dimissioni. Marino, assicuravano i ben informati, si sarebbe dimesso al prossimo consiglio comunale; no, alla prossima giunta, rispondevano i… Continua a leggere

Condividi

Amministrative 2015: fuga dalle urne

Astensionismo primo partito in tutte le regioni andate al voto L’ importante turno elettorale del 31 maggio ha visto gli elettori italiani recarsi alle urne, ben pochi a dir la verità, per il rinnovo di 7 consigli regionali- Liguria, Veneto, Toscana, Marche, Umbria, Campania e Puglia- e la relativa nomina dei rispettivi Governatori, oltre che… Continua a leggere

Condividi

L’ “AF- FONDATORE”

Il Berlusconi-pensiero partorisce l’ennesimo pensiero In principio- era il 1994 – fu Forza Italia, Partito fondato dal nulla , di plastica si disse, da un Cavaliere allora cinquantottenne che scese in campo all’ultimo minuto per contrastare vittoriosamente la gioiosa macchina da guerra comunista guidata da Occhetto. Passano gli anni e dopo coalizioni fatte e disfatte,… Continua a leggere

Condividi

Corsa al Colle

La scelta di un candidato per il quirinale spacca le coalizioni Le forze politiche italiane, terminata l’avventura presidenziale di Giorgio Napolitano, sono entrate tutte in fibrillazione per l’elezione del nuovo Capo dello Stato che avverrà nei prossimi giorni. Ovviamente come succede sempre in questi casi si è accesa, intorno alla scelta dei nomi dei papabili… Continua a leggere

Condividi

Anno nuovo centro-destra nuovo?

Il renzismo annienta le opposizioni Il 2014 che si avvia alla conclusione lascia con l’amaro in bocca tutti gli italiani che con l’avvento del Governo Renzi – benedetto da Napolitano ma non dagli elettori – speravano in una azione politica maggiormente aggressiva nei confronti della crisi galoppante. Ma al tirar delle somme, oltre all’annuncio di… Continua a leggere

Condividi