ATTENTATO A SAN PIETROBURGO

Un violento attentato terroristico si è verificato il 4 aprile nella metropolitana di San Pietroburgo, dove intorno all’ora di pranzo un ordigno è stato fatto esplodere all’interno di un vagone della metropolitana. Secondo i dati comunicati dal Ministero della sanità russo le vittime sono 14 mentre i feriti ammontano a quarantasette di cui quarantadue in… Continua a leggere

Condividi

La tregua è già saltata

La tregua siriana ha avuto vita brevissima Ripetutamente violata, con vittime. È bastato un “errore” dei soldati di Obama (con accuse reciproche fra le parti a condire il tutto), costato la vita a decine di soldati dell’esercito siriano, a far vacillare tremendamente l’impalcatura eretta da russi ed americani – senza troppa convinzione. Il fatto è… Continua a leggere

Condividi

Siria: virtual ceasefire

Dal titolo pare si tratti di un gioco per Playstation. È la realtà Scattato il cessate il fuoco, alla mezzanotte di venerdì 26 febbraio, le parti in causa hanno iniziato a violarlo. Con l’eccezione della Russia, che ha comunicato di aver bloccato tutte le operazioni in Siria, e formalmente degli Stati Uniti, che sono intervenuti contro l’Isis… Continua a leggere

Condividi

Russia-Turchia e la politica biforcuta

Pur non essendo quel che gli indiani americani solevano definire “viso pallido”, Barak Obama prosegue nella propria politica “biforcuta” di guerra a chiacchiere contro terrorismo internazionale e boicottaggio – diretto e indiretto – di chi il terrorismo punta a sconfiggerlo combattendo. Il presidente americano persevera nella sua ormai disvelata strategia di far combattere ad altri… Continua a leggere

Condividi

L’Europa e la nuova sfida

Siamo tutti angosciati e sconvolti, provando un profondo senso di orrore e dolore, dagli accadimenti di Parigi. La tragedia è sotto gli occhi di tutti, più di 130 morti e 300 feriti… e non è finita! la disperazione e il dolore delle famiglie di oltre 10 paesi coinvolti oltre alla Francia, ci colpisce tutti. Cosa fare?… Continua a leggere

Condividi

Assad o Jihad

I bombardamenti russi in Siria procedono e la cosa non piace agli Stati Uniti e ad altri paesi della Nato, che già da un anno sono impegnati militarmente sullo stesso terreno. In più, da quel che viene fatto trapelare, i russi stanno uccidendo dei civili con le loro bombe. È certo. Ma lo stesso sta… Continua a leggere

Condividi

Siria: il nuovo fronte russo

La Russia apre un altro fronte. La prepotente difesa dei propri interessi e delle proprie ambizioni nazionalistiche la porta stavolta in Siria, a difesa dell’ “amico”Assad. E ciò, dopo la querelle ucraina, la porta nuovamente a urtare con l’Occidente, Stati Uniti in testa, che Assad proprio non lo possono vedere. Si tratta di una guerra… Continua a leggere

Condividi

Ancora guerra fredda

La convergenza Usa-Russia, nonostante i riavvicinamenti nelle questioni terrorismo e accordo su nucleare iraniano, resta in assoluto una “convergenza parallela” Se ne parlava da un paio di mesi ed ora se n’è avuto conferma. Gli Usa hanno deciso di schierare, per la prima volta, alcuni sofisticati caccia F22 in Europa. Una sorta di monito, di… Continua a leggere

Condividi

Da Podemos a Duda

Populismo o opposizione? Distinguere i contenuti dai clamori Senza troppi giri di parole l’Europa come istituzione politica sembra fuori dal mondo; l’idea che dà di sé non è buona: suscita l’impressione di essere un carrozzone che corre dietro agli eventi per metterci una toppa, dove non ha saputo, voluto o ritenuto opportuno tracciare strade che… Continua a leggere

Condividi